Prorogato con la Legge di Bilancio 2022 il bonus mobili, l’agevolazione fiscale che permette di portare in detrazione il 50% delle spese sostenute per arredi ed elettrodomestici, in cambio della realizzazione di alcuni interventi di ristrutturazione edilizia e riqualificazione sismica.

La proroga da il via ad un’importante novità: la conferma dell’agevolazione fiscale fino al 31 dicembre 2024.

Un modo questo, per rendere impiegabile la detrazione del 50% per le spese sostenute negli anni 2022, 2023 e 2024 nell’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla classe A per i forni, alla classe E per le lavatrici, le lavasciugatrici e le lavastoviglie, alla classe F per i frigoriferi e i congelatori. Un’attenzione deve essere data tuttavia all’importo rispetto al quale calcolare la detrazione: la detrazione va infatti calcolata su un importo massimo di 10.000 euro per l’anno 2022 e di 5.000 euro per gli anni 2023 e 2024.

Per maggiori informazioni sull’argomento, leggi questo articolo!